lunedì 28 ottobre 2013

Orecchiette alle cime di rapa ... con crumble di pane


Dite autunno e dite castagne e zucca ... ma dalle mie parti le paroline magiche dell'autunno sono ... le rape! O meglio, le CIME DI RAPA.
Immancabili sulle nostre tavole salentine, con il loro verde brillante, le cimette e le foglie e il loro aroma amarognolo.
Bollite e condite col limone, o stufate (come le preferisco io), col retrogusto di vino bianco e alloro.
Oppure con le classiche orecchiette, purchè usiate la farina di grano duro, quella con "lu gruesso", ovvero la farina più rustica e scura, quella che sa di grano e di ricordi, che sa del ferro che si usa per i maccheroncini e di antico delle nonne, delle mamme ( e ora delle figlie), che da generazioni, da chissà quante generazioni, ogni settimana, di solito il sabato, preparano questi piccoli capolavori dell'artigianato locale .. sempre con la stessa ricetta, acqua e farina, con gli stessi utensili (un ferretto e un coltello non seghettato),che di fronte a quelli supertecnologici che si usano ora in cucina non hanno nulla da invidiare, sempre con la stessa gestualità.
E' questo carico di cultura, di tradizione, di amore che rende le nostre orecchiette inimitabili, universali, saporite.

A voi la ricetta!
 
Per 4 persone
500 gr di cime di rapa fresche, mondate e ben lavate
500 gr di orecchiette fresche (il bis è d'obbligo)
uno spicchio di aglio
3 o 4 alicette sott'olio
peperoncino
olio evo
sale
 
Per il crumble di pane: sminuzzare grossolanamente un pezzo di pane casereccio e passarlo in padella, con un filo di olio, sino a renderlo croccante, Potete insaporire anche con un filo di olio piccante.
 
Mondare e lavare benissimo le cime di rapa, mettere a bollire in un tegame abbondante acqua salata e tuffarvi per un paio di minuti le rape. Aggiungere le orecchiette e cuocere insieme, rape e orecchiette, per il tempo di cottura della pasta.
Nel frattempo preparate un soffritto con: aglio, olio, peperoncino e le alici sminuzzate fino a farle sciogliere.
Scolare le orecchiette con le rape e saltarle nella padella del soffritto. Spegnete la fiamma e incoperchiate per un paio di minuti, per far amalgamare i sapori e servite con un filino di olio crudo e il crumble di pane.
 
Buon appetito!



Nessun commento:

Posta un commento