domenica 1 maggio 2016

Raviolando - Ravioli di farro ripieni di rucola e robiola



Periodo di studio frenetico questo, per un concorso pubblico imminente ma ..... La domenica preferisco chiudere i libri e dedicare il mio tempo alla cucina, il mio antistress che rende tutti felici in famiglia. 

Per il pranzo di oggi ero indecisa ... Un semplice pesto di rucola o qualcosa di più elaborato? No è che mi conosco ... Quando decido di fare qualcosa che richieda più passaggi sono pericolosa: in cucina sembra che sia passato un tornado! E invece no, oggi non è andata così. Dopo 18 anni ai fornelli sto imparando,finalmente,ad organizzare tutto il necessario prima di buttarmi a capofitto nella preparazione, con notevole risparmio di tempo ... Quindi niente vai e vieni da frigo e dispensa con mani da lavare ogni volta per evitare di lasciare impronte dappertutto!
 Certo ancora la perfezione è lontana e intorno al piatto della foto non immaginate una cucina impeccabile ma ci sto lavorando ... 
"Salve sono La cuoca invisibile e mi sto impegnando ad essere più ordinata!" ...

Comunque sia, ordinati o disordinati, vi consiglio la mia ricettina di oggi, perché, nonostante l'apparenza, questi ravioli sono risultati leggeri e con una nota di freschezza data dalla robiola che ho scoperto essere davvero ottima nel ripieno al posto della più indigesta (per me) ricotta .... 

Buona Domenica a tutti!

Ricetta per 44 ravioli di piccole - medie dimensioni (coppa pasta da circa 3cm di diametro)

PER LA PASTA

120 gr di farina di farro
80gr di farina 00
2 uova
1 pizzico di sale

Impastate la farina con le uova e il pizzico di sale, coprite l'impasto e fatelo riposare per una ventina di minuti.
Stendete la pasta in una sfoglia molto sottile, ricavando delle sfoglie rettangolari e lunghe (io uso la macchinetta per la pasta)

PER IL RIPIENO

100 gr rucola 
200 gr di robiola
parmigiano grattugiato a piacere
sale, pepe

Sbollentate la rucola per qualche minuto in acqua leggermente salata, scolatela bene e tritatela. Amalgamate la rucola con la robiola, il parmigiano, il sale e il pepe.

PROCEDIMENTO PER I RAVIOLI

Stendete la pasta molto sottile. Formate delle sfoglie rettangolari e mettete ben distanziati, sul lato di ogni sfoglia,un cucchiaino abbondante di ripieno. Piegate la sfoglia su se stessa, premete col dito attorno al ripieno per togliere l'aria  e col coppa pasta ricavate i ravioli.

SALSA ALLO ZAFFERANO, POLVERE DI SPECK E GRANELLA DI PISTACCHI

una noce di burro
250 ml di panna fresca
un po' di scalogno tritato
un cucchiaio di amido di mais
una bustina di zafferano
3 fettine di speck
granella di pistacchi

Per la polvere di speck: abbrustolire, in un padellino antiaderente, 3 fettine di speck. Quando diventano croccanti, tritarle finemente col mixer e tenere da parte

Per la salsa: sciogliere in un pentolino la noce di burro e farvi appassire lo scalogno tritato finemente. Aggiungere la panna e quando è calda sciogliervi la bustina di zafferano. Amalgamare bene l'amido di mais e tenere sul fuoco a fiamma molto bassa, mescolando di tanto in tanto.

Una volta che avete lessato i ravioli, disporli nel piatto da portata, irrorare con una bella cucchiaiata di salsa allo zafferano (quella in foto era poco  densa, per i ravioli mangiati dopo ho aggiunto un altro po' di amido di mais che è quello indicato nella ricetta), cospargere con la polvere di speck e la granella di pistacchi.





Nessun commento:

Posta un commento