lunedì 2 maggio 2016

Il gusto della natura - Pane ai cereali e il ritorno all'inverno



Giornate fredde e piovose in questi giorni di primavera ma la cosa non mi dispiace poi tanto ... Sì sì lo so che ora diventerò impopolare ma a me l'estate non è che poi piaccia proprio proprio, se non fosse per i bei frutti colorati che ci regala.

Alcuni buoni motivi per non amare l'estate:
  1. La prova costume ... quest'anno la temo più che mai, dato che non ho mosso un dito per bruciare tutto quello che ho mangiato causa studio!
  2. La ceretta: non che in inverno vada in giro come una scimmia ma.. in estate diventa un incubo soprattutto nei primi giorni di mare, quando ancora bianchiccia in controluce vedo spuntare le spine dei cactus :)
  3. Il caldo...soffro di pressione bassa e detesto i condizionatori.
Vi bastano come giustificazioni?

Vabbè, poi lo ammetto, sono pantofolaia, mi piace il divano, il plaid e mangiare i dolci in tutto relax...a meno che non ci sia da fare la valigia e partire per un bel viaggetto!  Tant'è che sto già organizzando le mie prossime vacanze invernali!
Comunque, a parte le mie nostalgie invernali, credo che per gli appassionati della vita come me ogni stagione offra cose meravigliose, da vivere e da gustare con gli occhi .. con l'olfatto ...  con il palato ...  magari con una piacevole compagnia. E chi dice che stare soli con noi stessi, a volte, non significhi stare in ottima compagnia?

Evviva l'amore per la vita!

E nella ricetta di oggi la vita è il lievito madre, che ha reso profumato e bellissimo il mio pane ai cereali. Che bello vedere crescere i lievitati, non mi stancherò mai di dirlo ogni volta che posto una ricetta di pane.

Ingredienti
400 gr di farina ai 5 cereali
100 gr di farina di semola
200 gr di lievito madre rinfrescato il giorno prima
200 gr di acqua
15 gr di sale
semini misti di girasole, papavero, sesamo e semi di lino

Impastare gli ingredienti in modo energico, coprire la ciotola con pellicola e far lievitare fino al raddoppio. Dopodiché prendere l'impasto e dopo aver eseguito le pieghe (cioè stirato l'impasto con le mani e aver ripiegato le estremità verso l'interno, ripetendo l'operazione per 3 volte), dargli la forma e metterlo a lievitare sulla placca del forno, cospargendo con farina di semola e semi di girasole. Far lievitare fino al raddoppio. Infornare a 240 gradi, abbassando la temperatura a 220 dopo 10 minuti, per una quarantina di minuti.






Nessun commento:

Posta un commento